Recensione Pass XP-20 (HT&HF, Agosto 2011)

John E. Johnson, Jr recensisce il preamplificatore a due telai XP-20 dell'americana Pass Labs.

"Ero totalmente impreparato dinanzi alla quantità di dettaglio che mi è stata presentata dalla musica che ho suonato tramite l'XP-20. Non si trattava del genere di cose tipo "C'è più aria attorno agli ottoni", o, "lo sfondo era più scuro", modi prosaici di dire che è presente meno distorsione e, in particolare, meno intermodulazione. Semplicemente era udibile ciascuna sfumatura. Quando vedrete i test effettuati sui banchi di prova, capirete il perché.

Il suono dei piatti di Jimmy Cobb's aveva lo stesso dettaglio al quale sono abituato quando suono i miei stessi piatti. Come pensi di aver sentito tutto quello che c'è da sentire da una registrazione, scopri qualcosa di nuovo. Wow!

Su 2 volt di uscita abbiamo misurato solo lo 0,0009% di intermodulazione, che è il più basso valore di IMD che abbiamo mai misurato su un preamplificatore. Si tratta del responsabile dell'incredibile quantità di dettaglio che ho sentito nelle registrazioni.

L'XP-20 è un prodotto davvero fantastico e, secondo la mia opinione, uno dei migliori preamplificatori del mondo. L'IMD infinitamente bassa risulta in un eccezionale dettaglio ineguagliato da qualsiasi altro preamplificatore che abbia provato. È talmente evidente, che dovrete abituarvi a una miglioria così formidabile nell'ascoltare la vostra collezione musicale... per gli amanti dello stato solido, sarà amore al primo ascolto.
"